La dieta deve essere composta dal 75% di mangime, 20% di frutta e verdura e un 5% per le ricompense (a scelta, a seconda del gusti dell'animale). Il mangime industriale per pappagalli è una combinazione di semi, sali minerali e vitamine, per questo completa la dieta dando loro ciò di cui hanno bisogno per non soffrire di carenze nutrizionali.

Tuttavia, sempre più persone vorrebbero dare al proprio pappagallo ciò che mangerebbe se fosse libero e per questo scelgono di dargli solo semi, frutta, verdura e legumi.

Alcuni esempi di semi adatti ai pappagalli sono:

scagliola, canapa, cardo, cartamo, miglio giallo, miglio rosso, miglio bianco, girasole, grano saraceno, avena
zucca, arachidi, lino

In generale nella miscela di semi bisogna fare attenzione a non dare in proporzioni alte i semi più grassi e oleosi come quelli di girasole, canapa e arachidi. Le percentuali corrette ad esempio possono essere: 

Scagliola 25% - Miglio giallo 15% - Miglio bianco 15% - Avena decorticata 8% - Girasole striato 6%

Cartamo 6% - Grano saraceno 4% - Risone 4% - Panico 4% - Sorgo rosso 4% - Frumento 3%

Canapa 2% - Lino 2% - Arachidi 2%

Completare la sua dieta con varietà di frutta e verdura è fondamentale per far sì che l'animale riceva vitamine naturali piuttosto che artificiali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Dove

Passion Parrot

AFondi (LT) 

 

T 3271491984

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo o continuando la navigazione l'utente accetta. Clicca qui